ext_84794: Kate Todd (ncis)
[identity profile] domaris68.livejournal.com posting in [community profile] speakingofdreams
Questa brevissima ficlet l'ho cominciata anni fa seguendo un prompt della mia preziosa beta. Ma non avevo idee per svilupparla così rimase incompleta fino a poco tempo fa quando, rileggendo quello che avevo scritto, finalmente "vidi" la semplice soluzione. Ho cambiato il titolo, aggiornerò l'immagine quanto prima
Titolo: Fish of the day
Genere: generale
Rating: per tutti
Personaggi: Jack O'Neill (SG1), Leroy Jethro Gibbs (NCIS)
N. parole: 322


Era una piacevole giornata primaverile. L'acqua del laghetto, appena increspata da una leggera brezza, scintillava al sole e i due uomini sul pontile sedevano in silenzio. Uno aveva una birra tra le mani e scrutava l'acqua alla ricerca di un pesce abbastanza temerario da abboccare al suo amo, l'altro era intento ad intagliare qualcosa in un pezzo di legno. Si erano conosciuti in Iraq, durante la guerra del golfo, ma le loro strade erano tornate ad incrociarsi solo recentemente, quando O'Neill era stato promosso e trasferito al Pentagono.
Solitamente si incontravano in un tranquillo locale di Georgetown per una birra e una partita a poker, niente di impegnativo. Niente che giustificasse l’improvvisa apparizione di Gibbs a quasi 2000 km da Washington.
- Se aspetti che abbia pescato qualcosa prima di sputare il rospo potremmo restare qui mesi, - esordì ironicamente il generale.
L’agente dell’NCIS alzò lo sguardo dal suo lavoro e si volse a guardarlo dritto negli occhi.
- Sto cercando un terrorista. Il Mossad e i nostri gli coprono le spalle, - dichiarò secco.
- E vorresti scavalcarli con il mio aiuto? - replicò O’Neill scrollando la lattina quasi vuota.
Gibbs ne raccolse un’altra dal secchio ai suoi piedi e gliela porse.
- Ha preso in ostaggio i miei uomini. Due volte.
- Potrei dirti che non ho modo di intervenire, - tentò il generale.
L’altro non rispose subito. Aveva ripreso ad intagliare il pezzo di legno che aveva tra le mani.
- Il fascicolo di Aswari è stato inviato al tuo ufficio, io devo tornare a Washington.
Gibbs si alzò e porse il legno intagliato a O’Neill che annuì. Conosceva abbastanza l’ex marine per fidarsi del suo intuito.
Una settimana più tardi Gibbs trovò un pacchetto ad aspettarlo sulla scrivania. Dentro, in mezzo a della carta di giornale c’era soltanto un pesciolino di legno. Un sorriso soddisfatto si allargò sul volto dell’uomo: Ari non era più una minaccia per nessuno.
Fine
7 ottobre 2016

From:
Anonymous( )Anonymous This account has disabled anonymous posting.
OpenID( )OpenID You can comment on this post while signed in with an account from many other sites, once you have confirmed your email address. Sign in using OpenID.
User
Account name:
Password:
If you don't have an account you can create one now.
Subject:
HTML doesn't work in the subject.

Message:

 
Notice: This account is set to log the IP addresses of everyone who comments.
Links will be displayed as unclickable URLs to help prevent spam.

Profile

speakingofdreams: (Default)
Speaking of Dreams

March 2017

S M T W T F S
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Jul. 28th, 2017 02:41 am
Powered by Dreamwidth Studios